L'uva e l'ozio

Di uva, ozio e autarkeia

Categoria: Attimo

La descrizione di un attimo, 133

La luce non ci catturerà

 

Burzum, Det Som En Gang Var

Annunci

La descrizione di un attimo, 132

 

A sun that never sets burns on.
New light is this river’s dawn.

When to speak of a word so old
is to relearn what is known.
A time to think back and move on.
Rebuild the loves of lives long gone.

The blood that flows through me is not my own.
The blood is from the past, not my own.
The blood that leads my life is not my own.
The blood is strength, I’m not alone.

Neurosis, A Sun that Never Sets

La descrizione di un attimo, 131

Von, ossia speranza. Takk, ovvero grazie

La descrizione di un attimo, 130 (Ecco)

I pezzi di vetro sparsi per terra 
tornano di nuovo vicini 
risalgono l’aria 
sullo scaffale riappare un bicchiere 
Ecco 

la barca persa nella tempesta 
ha eliche che girano al contrario 
naviga indietro nella sua scia 
e torna salva nel porto 
Ecco 

io certo non ti lascerò mai andare 
ecco 
di certo non ti lascerò sparire 
Ecco 
Ecco 

una freccia piantata in un ramo 
esce piano dalla corteccia 
e compie il suo tragitto al contrario 
e ritorna al suo arco 
Ecco 

l’uomo vecchio con le sue rughe 
sta aspettando le ultime ore 
e un attimo prima di chiudere gli occhi sente di nuovo un vagito 
Ecco 

io certo non ti lascerò mai andare 
ecco 
di certo non ti lascerò sparire 
Ecco 

io certo non ti lascerò mai andare 
di certo non ti lascerò sparire

Niccolò Fabi, Ecco

(colpa di Rideafa)

La descrizione di un attimo, 129

 

Um fado pessoano
Num bairro de Lisboa
Um poema lusitano
No dizer de Camões
Uma gaivota em terra
Um sujeito predicado
Um porto esquecido
Um barco ancorado

Leva-as o vento
Meras palavras
Guarda no peito
A ingenuidade

Figura de estilo
Tua voz na proa
De um verso já gasto
No olhar de Pessoa

Uma frase perfeita
E um beijo prolongado
Uma porta aberta
Traz odor a pecado
Uma guitarra com garra
Ouvida entre os umbrais
Numa cidade garrida com vista para o cais

Ana Moura (letra de João Pedro Pais)